Slider

Menu

giovedì 13 febbraio 2014

Imbesi dice no alle ronde. Servono più soldi per le forze dell'ordine

A dire la sua, con tono di sdegno e amarezza, sul tema “Ronde”, riferendosi ai metodi utilizzati dall’attuale governo, è adesso il Coordinatore Regione Calabria dell’O.X.S. (Osservatorio Operatori per la Sicurezza) Antonino Imbesi che in un comunicato dichiara << Dopo la finta marcia indietro è stato approvato un pacchetto sicurezza che contiene di tutto e di più, tranne l'unica cosa di cui c'è davvero bisogno per la sicurezza: risorse specifiche per gli stipendi, per gli straordinari, per il potenziamento degli organici, per l'ammodernamento degli strumenti di lavoro utili alle forze dell’ordine. Sicuramente il Governo troverà il modo per finanziare le ronde, dando soldi a cittadini privati in cambio di, stando alla legge, "segnalazioni" di pericolo per la sicurezza urbana o per il disagio sociale>>.
In seguito, nel comunicato, Imbesi difendendo la classe della forze dell’ordine, asserisce < Siamo stufi e abbiamo bisogno di stipendi migliori, di uomini e di macchine e di far comprendere che solo grazie al sindacato oggi si sta meglio di ieri.
Vada bene o meno, ai cittadini e al paese I Carabinieri e la Polizia di Stato piacciono e per quanto ci riguarda, , noi dell’ O.X.S. non abbiamo mai voltato la nostra gabbana: nostra unica giacca, la nostra unica giubba è sempre stata quella delle nostre Divise, quella che ogni giorno continuiamo ad indossare>>.

Giovanna Cosentino