Slider

Menu

lunedì 9 marzo 2015

Gite NEGATE Alunni “DIVERSAMENTE ABILI”

Riceviamo e pubblichiamo il seguente articolo:



AL DIRIGENTE SCOLASTICO  I.C. DE AMICIS-T.CAMPANELLA LOCRI 

ALL’UFFICIO  SCOLASTICO REGIONALE AL MINISTRO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE GARANTE PER L’INFANZIA E L’ADOLESCENZA ON. INTRIERI 

AL PRESIDENTE DELLA REGIONE CALABRIA AL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA
 AL PREFETTO DI REGGIO CALABRIA 
 AGLI ORGANI DI STAMPA 
Oggetto: Attività extrascolastiche e Gite NEGATE Alunni “DIVERSAMENTE ABILI”   I.C. DE AMICIS-T.CAMPANELLA LOCRI .
  La sottoscritta Coluccio Carmela Simona, in qualità di Presidente dell’Associazione CommaTre, organismo a difesa/tutela dei diritti delle persone con Handicap.   Handicap che frequentano I. C. DE AMICIS-T.CAMPANELLA di LOCRI i quali denunciano la violazione dei diritti fondamentali allo studio ed all’integrazione scolastica e precisamente, le famiglie hanno ricevuto (in modo informale) dalla scuola la notizia del fatto che sul territorio non vi sono Aziende con Autobus adattati con pedana per la salita e la discesa delle carrozzine dei portatori di handicap e pertanto per le classi dove vi è un alunno su carrozzina le uscite non potranno essere istituite.   autolinee, la scuola avrebbe potuto rivolgersi alle Agenzie Viaggi che avrebbero reperito i mezzi idonei alle esigenze.   Normativa di riferimento.   645 pone particolare attenzione al diritto degli alunni con handicap a partecipare alle gite scolastiche.   1992, n. 291 e 2 ottobre 1996, n. 623, che affidano alla Comunità Scolastica le scelte e le modalità più idonee per garantire tale diritto.    In merito a segnalazioni pervenute dai Genitori degli Alunni in situazione di  I genitori affermano, anziché contattare direttamente le Aziende di Si prega ognuno per le proprie competenze voler attivarsi nel rispetto della  La Nota del Dipartimento per i Servizi nel Territorio 11 aprile 2002, n. Tale Nota richiama le Circolari Ministero Pubblica Istruzione 14 ottobre  .
Nella per la promozione dello sviluppo relazionale e formativo di ciascun alunno e per Nota si legge  : “le gite rappresentano un’opportunità fondamentale l’attuazione del processo di integrazione scolastica dello studente diversamente abile, nel pieno esercizio del diritto allo studio”.   una corretta e funzionale organizzazione, nonché per la determinazione del costo Al punto 5, la Nota Ministeriale precisa: a) l’Istituzione Scolastica, per del viaggio, comunicherà all’Agenzia di Viaggi la presenza di allievi in situazione di handicap, i relativi servizi necessari e l’eventuale presenza di assistenti educatori culturali; b) agli allievi in situazione di handicap e agli assistenti educatori culturali dovranno essere forniti i servizi idonei, secondo la normativa vigente in materia”.     Al punto 9 si precisa che: “i viaggi d’istruzione potranno essere effettuati con qualsiasi mezzo idoneo di trasporto”.    alunni su sedia a ruote.   pullman con sollevatore, orari di treni con vetture accessibili, nonché (tramite preavviso alle Ferrovie dello Stato) stazioni con sollevatori mobili, qualora le carrozze ferroviarie non li abbiano incorporati, richiesta di preimbarco agli aeroporti per la prevista assistenza di viaggio alle persone con handicap.   Ciò significa che il mezzo deve essere anche accessibile, qualora vi siano  Pertanto l’Agenzia di Viaggi dovrà fornire, a seconda dei casi, un  Il punto 12 prevede che per gli accompagnatori vi sia una gratuità per ogni 15 alunni paganti. Dato il diritto alle pari opportunità, l’alunno con handicap non deve, in via di principio, pagare la persona che l’accompagna.  Per quanto sopra evidenziato, palese la violazione delle Leggi di riferimento, con la presente si sollecita il compimento di ogni atto necessario, o anche solo utile, ad opera dei destinatari della presente per la realizzazione degli interessi e diritti degli studenti in questione.   Certi della vostra sensibilità e del vostro sostegno per  la tutela dei diritti delle persone disabili, si coglie l’occasione per ringraziare anticipatamente e porgere i più cordiali saluti .
 Gioiosa Ionica, lì 10.03.2015                                            
  Il Presidente         
Coluccio Carmela Simona